Odio anti-italiano a Firenze: 19enne marocchino prende a pugni un ragazzo senza motivo. Poi aggredisce gli agenti

Da Corriere FiorentinoUn 19enne è stato arrestato ad Arezzo ieri sera per aver aggredito senza motivo con dei pugni, insieme a un gruppo di ragazzi, un giovane e aver spintonato i poliziotti intervenuti che lo hanno trovato anche in possesso di un collo di bottiglia rotto e 30 grammi di hashish. Il 19enne, di origini marocchine e già noto alle forze dell’ordine deve rispondere di resistenza a pubblico ufficiale aggravata, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e denunciato altresì per rifiuto di fornire le generalità e porto di oggetti atti ad offendere.

Gli agenti sono intervenuti, nell’ambito di servizi a contrasto dei fenomeni di violenza giovanile, presso il parcheggio Pietri, a seguito di una segnalazione di aggressione. Alcuni giovani hanno riferito di essere stati avvicinati da un gruppetto di 10 ragazzi che, senza un apparente motivo, li hanno dapprima provocati verbalmente, per poi passare alle vie di fatto quando il 19enne ha colpito uno di loro con dei pugni.

Rintracciato dai poliziotti il 19enne ha prima rifiutato di fornire i documenti per poi scappare mischiandosi alla folla. Una volta bloccato ha cercato di divincolarsi spintonando e scalciando gli agenti che hanno dovuto fronteggiare anche i tentativi di liberarlo da parte del gruppo di amici che erano con lui, una ventina circa. Il gesto è costato una denuncia per resistenza a pubblico ufficiale a due minorenni che facevano parte del gruppo.

Leggi la notizia su Corriere Fiorentino

L'articolo Odio anti-italiano a Firenze: 19enne marocchino prende a pugni un ragazzo senza motivo. Poi aggredisce gli agenti proviene da Rassegne Italia.