Nuova Zelanda, terrorista islamico accoltella 6 persone al supermercato: abbattuto dalla polizia

Di Paolo Lami – Un immigrato dello Sri Lanka, ispirato dall’Isis e già noto alla polizia per le sue posizioni estremiste, ha aggredito a coltellate, ferendole, sei persone, alcune in modo grave, in un supermercato di Aukland, in Nuova Zelanda, nel corso di quello che viene ora definito dalle autorità del Paese un attacco terroristico.

Il terrorista di origini srilankesi è stato poi ucciso dalla polizia intervenuta in forze sul posto dopo l’allarme lanciato da alcuni clienti del supermercato sulla presenza, internamente, del terrorista dell’Isis. I media locali precisano che tre dei feriti dal terrorista dell’Isis versano ora in condizioni critiche in ospedale.

In alcuni video pubblicati sui social si vedono alcuni clienti del supermercato lanciare sull’allarme per la presenza di “qualcuno con un coltello” e si sentono i colpi di arma da fuoco esplosi dalla polizia.

Nel corso di una conferenza stampa convocata dopo l’incidente, la leader del governo neozelandese, Jacinda Ardern, ha parlato esplicitamente di attacco terroristico.

“Questo pomeriggio, intorno alle 14.40, (ora locale, ndr) un estremista violento ha compiuto un attacco terroristico contro innocenti neozelandesi al New Lynn Countdown di Auckland“, ha dichiarato la Arden.

Sempre durante la conferenza stampa la premier neozelandese ha precisato che il terrorista srilankese che ha fatto irruzione nel supermercato all’interno del Lynnmall su Great Road era già noto alle forze di sicurezza come possibile minaccia ed è stato, appunto, “ispirato dall’Isis”.

Leggi la notizia su Il Secolo D’Italia

L'articolo Nuova Zelanda, terrorista islamico accoltella 6 persone al supermercato: abbattuto dalla polizia proviene da Rassegne Italia.