Rula Jebreal da manicomio: “La guerra in Afghanistan? Colpa della destra”. E difende pure le femministe ipocrite

Da Libero Quotidiano – “La destra ha appoggiato e finanziato questa guerra e in questo momento dice che non vuole i rifugiati”: Rula Jebreal, ospite di David Parenzo e Concita De Gregorio a In Onda su La7, già sa contro chi puntare il dito per quanto sta accadendo in Afghanistan.

E prova a rispondere anche a chi, in questi giorni, non ha potuto non notare un certo silenzio sulla condizione delle donne nel Paese da parte delle femministe, sempre in prima linea quando si tratta di criticare la festa di Diletta Leotta o i testi di Sfera Ebbasta. 

“Le femministe non la volevano la guerra – ha detto -. Adesso dire alle femministe di andare a combattere questa guerra è veramente vergognoso. Questa è una responsabilità di tutti noi ed è un fallimento di tutto l’Occidente, non delle femministe“. Intanto, a Kabul la situazione peggiora sempre di più. La vita, soprattutto per le donne, sta diventando un vero e proprio inferno.

Del terrore vissuto dalle donne afgane ha parlato anche il direttore de La Repubblica Maurizio Molinari, in collegamento col talk di La7: “Durante la notte i talebani entrano nelle case, cercano le donne fra i 16 e i 45 anni non sposate e le portano via“. E non solo: “Sappiamo che stanno oscurando tutte le immagini femminili nei luoghi pubblici e sappiamo che sparano contro chi innalza il vessillo nazionale afghano”.

Leggi la notizia su Libero Quotidiano

L'articolo Rula Jebreal da manicomio: “La guerra in Afghanistan? Colpa della destra”. E difende pure le femministe ipocrite proviene da Rassegne Italia.