Iniziano gli attentati, 2 attacchi kamikaze all’aeroporto di Kabul: morti e feriti tra civili e personale Usa

Da il Tempo Sarebbero due le esplosioni nell’attacco suicida all’aeroporto di Kabul. Un kamikaze si è fatto esplodere in un canale che corre lungo la strada principale che porta all’aeroporto di Kabul dove si era ammassata una folla di gente per poter entrare nello scalo. Numerose fonti riferiscono che l’esplosione avvenuta all’esterno dell’aeroporto di Kabul è dovuta a un «attacco suicida» e ha causato «numerose vittime».

Il bilancio provvisorio è di almeno 13 morti tra i quali anche bambini e decine di feriti. Nelle esplosioni ci sarebbero anche 3 soldati americani rimasti feriti. Complessivamente all’aeroporto di Kabul, in procinto di tornare in Usa, ci sono 5.200 soldati statunitensi.

L’esplosione registrata nella capitale afghana Kabul ha colpito una folla di persone radunate vicino all’aeroporto, diventato sinonimo di speranza per molti dopo la resa della città ai Talebani. Lo riferisce su Twitter anche Khaama Press che pubblica «foto dall’area» con civili che trasportano come possibile, anche con l’aiuto di carriole, i feriti in ospedale.

I giornalisti presenti nell’area dove c’è stata l’esplosione hanno anche riferito di «pesanti colpi di arma da fuoco» sparati durante l’attacco. Lo riferisce sia il corrispondente di Al Jazeera che il Guardian che cita un giornalista afghano.

Leggi la notizia su Il Tempo

L'articolo Iniziano gli attentati, 2 attacchi kamikaze all’aeroporto di Kabul: morti e feriti tra civili e personale Usa proviene da Rassegne Italia.