Il governatore della Florida attacca Biden: “Deve smetterla di inviarci stranieri illegali. A rischio la sicurezza nazionale”

Di  – Giovedì, il governatore della Florida Ron DeSantis ha inviato una lettera all’amministrazione Biden chiedendo trasparenza e che smettano d’inviare “Stranieri illegali” in Florida.

Il presidente Biden, il vicepresidente Harris e la loro amministrazione si sono rifiutati di adempiere alla loro responsabilità di far rispettare le leggi sull’immigrazione emanate dal Congresso e il conseguente afflusso di stranieri illegali non controllati mette in pericolo la nostra sicurezza nazionale e mina il benessere socioeconomico dei laboriosi americani cittadini“, ha affermato DeSantis in una dichiarazione scritta.

Purtroppo, anche se il governo federale è responsabile dell’applicazione dell’immigrazione, sono gli stati che sopportano il peso delle politiche sconsiderate sull’immigrazione di questa amministrazione“.

Nella lettera al segretario alla sicurezza interna Alejandro Mayorkas, il governatore repubblicano ha scritto di voler porre fine ai reinsediamenti di massa di “stranieri illegali” negli Stati Uniti. DeSantis ha anche esortato il Dipartimento per la sicurezza interna a fornire maggiore trasparenza quando si tratta di reinsediamento di clandestini in Florida e di avvisare in anticipo la “leadership dello stato” prima che i clandestini vengano reinsediati nello stato.

Ha definito “disastrose” le politiche sulle frontiere dell’amministrazione Biden e ha fissato la scadenza del 30 settembre 2021 per fornire al Dipartimento delle forze dell’ordine della Florida (FDLE) un lungo elenco d’informazioni e dati prima d’inviare altri illegali nello stato.

Nella lettera di DeSantis ha richiesto all’amministrazione Biden di divulgare le seguenti informazioni a FDLE:

  • il numero di clandestini reinsediati in Florida;
  • i nomi e la destinazione degli stranieri irregolari;
  • il numero di stranieri illegali reinsediati in Florida che sono stati testati per COVID-19 e i risultati di tali test;
  • le identità degli stranieri illegali che hanno precedenti penali e che sono precedentemente entrati illegalmente negli Stati Uniti; e
  • il numero e l’identità degli stranieri illegali reinsediati in Florida che non si sono presentati per la procedura di allontanamento.

La lettera ha continuato ad accusare l’amministrazione Biden di gestire Un vero e proprio traffico di esseri umani,

Il mio ufficio ha ricevuto informazioni che indicano che l’ICE, a volte con il Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti, ha noleggiato voli per il trasporto di adulti e bambini stranieri illegali in Florida“, ha scritto il governatore.

Data la generale mancanza di trasparenza, sono preoccupato che il governo federale stia conducendo la propria massiccia operazione di contrabbando di esseri umani, reinsediando clandestinamente clandestini nei vari stati senza consultazione o addirittura preavviso alla leadership statale“.

Il governatore ha scritto che questa pratica è “intollerabile e inaccettabile”.

I cittadini della Florida accolgono con favore un’immigrazione responsabile che serve gli interessi dei nostri cittadini, ma non possiamo sopportare l’illegalità che questa amministrazione sta aiutando e incoraggiando, e francamente incoraggiando, al confine sud-occidentale“, ha affermato DeSantis.

La pratica del duo Biden/Harris di accettare immigrati irregolari senza alcun controllo sta diventando inaccettabile per gli stati “”Rossi”, cioè del GOP, anche perché avviene senza nessun controllo preventivo, senza nessun coordinamento col governo statale, in uno stato federale, e senza la comunicazione dei dati personali di chi arriva. Questo risulta inaccettabile per chi si trova a governare localmente su entrambi i lati dell’oceano. Peccato che in Italia gli amministratori locali appaiano ormai un po’ intimiditi e piegati.

Leggi la notizia su Scenari Economici

L'articolo Il governatore della Florida attacca Biden: “Deve smetterla di inviarci stranieri illegali. A rischio la sicurezza nazionale” proviene da Rassegne Italia.