I terroristi Talebani fanno i “moderati”: “Amnistia per tutti”. “Donne al governo secondo la sharia”

Di Adolfo Spezzaferro – Roma, 17 ago – I talebani annunciano una “amnistia generale” per tutti gli ex funzionari delle autorità afghane, che sono stati invitati a tornare a lavoro. “Un’amnistia generale è stata dichiarata per tutti”, si legge in un comunicato, “pertanto dovreste riprendere le vostre abitudini di vita con piena fiducia“. Così i talebani cercano di creare un clima di normalità a Kabul dopo la riconquista dell’Afghanistan grazie al ritiro delle truppe Usa.

Amnistia e donne al governo (secondo la sharia): le aperture dei talebani

Non solo amnistia. Tra gli annunci di questo tenore spicca poi l’invito rivolto alle donne a partecipare al governo. “L’Emirato islamico non vuole che le donne siano vittime, dovrebbero essere nelle strutture di governo sulla base di quanto prevede la sharia“. A dirlo è Enamullah Samangani, un membro della commissione culturale talebana, secondo quanto riporta il quotidiano britannico The Guardian. “La struttura del governo non è ancora del tutto chiara ma, sulla base dell’esperienza, dovrebbe esserci una leadership pienamente islamica e tutte le fazioni dovrebbero unirsi”, aggiunge Samangani.

“Niente burqa per le donne e potranno andare all’università”

Suhail Shaheen, uno dei portavoce dei talebani, inoltre precisa che le donne afghane dovranno indossare l’hijab ma non saranno obbligate a portare il burqa. Secondo Shaheen potranno anche accedere all’istruzione, compresa l’università. Intanto il mullah Abdul Ghani Baradar, numero due del talebani ha lasciato Doha, in Qatar, per fare ritorno in Afghanistan dopo 20 anni.

Riprese le evacuazioni dall’aeroporto di Kabul

Sono riprese le evacuazioni di personale diplomatico estero all’aeroporto internazionale di Kabul, dopo che la pista è stata sgomberata dalle migliaia di residenti che affollavano lo scalo nel tentativo di lasciare l’Afghanistan. La situazione all’aeroporto della capitale afghana “si è ulteriormente stabilizzata”. Lo scrive su Twitter il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas, secondo il quale “la Bundeswehr ora assicura l’accesso” allo scalo. “Attendiamo altri voli di evacuazioni entro la giornata“. Maas aggiunge che “l’ambasciata tedesca ha contattato un primo gruppo di persone da evacuare per rendere possibile il loro decollo”.

Il numero di civili all’aeroporto è molto calato. Ancora non è chiara la dinamica della morte delle vittime segnalate (si parla di una decina circa), tra cui due uomini armati uccisi dalle truppe Usa. “Molte persone che erano qui ieri sono andate a casa“, riportano le fonti locali.

Presidente tedesco Steinmeier: “Scene viste aeroporto vergogna per l’Occidente”

E sulle scene viste all’aeroporto di Kabul, con migliaia di afghani che cercavano di salire sugli aerei arriva la condanna del presidente tedesco Frank-Walter Steinmeier. Sono una “vergogna” per l’Occidente, ha dichiarato in un discorso in tv, definendo la situazione in Afghanistan “una tragedia umana di cui siamo corresponsabili“.

Adolfo Spezzaferro

leggi la notizia su Il Primato Nazionale

L'articolo I terroristi Talebani fanno i “moderati”: “Amnistia per tutti”. “Donne al governo secondo la sharia” proviene da Rassegne Italia.