UE, RADDOPPIA IL NUMERO DI VACCINATI MORTI DI COVID. 745 Casi Fatali (479 solo Pfizer) su 9mila Contagiati.

 

Alla data del 26 giugno sono già 8.791 le persone vaccinate che hanno contratto il Covid-19 nonostante uno dei quattro sieri (o terapie geniche nel caso di quelli a mRNA) autorizzati dall’EMA (European Medicines Agency). A svelarlo sono i numeri sulle reazioni avverse raccolti dalla piattaforma EudraVigilance proprio per conto dell’EMA.

Sebbene queste segnalazioni rappresentino una percentuale relativamente bassa sulle milioni di dosi vaccinali somministrate, da esse emerge un duplice allarme perché i casi fatali connessi all’infezione da Covid-19 o dalla conseguente polmonite sono ben 745, quasi il doppio rispetto ai 428 rilevati nella  precedente inchiesta pubblicata il 28 aprile scorso.

Ma soprattutto sono quasi 4mila (esattamente 3.876) le segnalazioni con esito sconosciuto: ovvero per le quali non si conosce se il paziente che ha contratto il Sars-Cov-2 in modo sintomatico sia poi deceduto o guarito.

Questa anomalia non solo evidenzia le criticità di una farmacovigilanza sui vaccini totalmente “passiva”, ovvero affidata solo alle segnalazioni di operatori sanitari (la maggior parte) o privati, e pertanto priva di un reale monitoraggio sulle reazioni avverse da parte delle istituzioni scientifiche. Ma evidenzia pure che il vaccino apparentemente meno efficace (dopo la prima dose, visto che nelle tabelle non c’è distinzione tra i dati di una prima o seconda somministrazione) appare l’acclamato Pfizer che ha fatto registrare il numero più alto di mortalità con Covid-19 e di contagi con esito sconosciuto...Continua su Articolo Originale...