Terrore a Grado, senegalese armato di macete tenta di decapitare un passante: “Da mesi insulta il popolo italiano”

Di Antonio Boemo – GRADO. Scene di panico l’altra sera verso le 21 a Grado Pineta dove un uomo di nazionalità senegalese, dopo un diverbio con un tabaccaio, ha iniziato prima a inveire urlano contro i passanti e gli avventori di alcuni locali, per poi estrarre all’improvviso anche un macete.

Tutto è iniziato proprio davanti al tabacchino in viale Orsa Maggiore e, quando un passante ha cercato di fermarlo, all’improvviso è spuntato il macete. Una piccola mannaia, simile a quelle usate in macelleria, che teneva celata e con la quale ha cercato di colpire il passante al capo con un vero e proprio fendente.

Ma l’uomo dai riflessi pronti è riuscito a spostare velocemente il capo, venendo colpito solo di striscio al volto. Il ferito ha dovuto in ogni caso ricorrere alle cure dei sanitari, che l’hanno trasportato al pronto soccorso del San Polo di Monfalcone dove è stato medicato per un taglio e lcune escoriazioni alla fronte.

Sul posto è stato richiesto l’intervento dei carabinieri che sono giunti in velocità a Pineta, riuscendo a rintracciare e immobilizzare l’aggressore che è stato portato così in caserma. Un’operazione quella dei Carabinieri della stazione di Grado, al comando di Alessandro Maggio e con vice comandante Antonio Somma, conclusa con il fermo del senegalese trasferito poi nel carcere di Gorizia. I militari hanno effettuato tutti gli accertamenti del caso e si è in attesa della convalida dell’arresto. Non si conoscono, infatti, molti dettagli della vicenda e proprio per questo non è ancora chiaro se sia stata classificata come aggressione o come tentato omicidio.

Una vicenda che ha scosso Pineta, piena di turisti, dove l’uomo era da tempo segnalato come conferma il titolare della tabaccheria: «Fortunatamente chi ha tentato di fermarlo è stato preso solo di striscio – dice Stefano Bellantone – È andata bene, molto bene, ma questa persona è da un mese che inveisce per strada con frasi contro il popolo italiano». L’aggressione è avvenuta vicino a un ristorante cinese molto frequentato e anche ad altri locali. Numerose le persone che hanno assistito alla scena: oltre alla paura per una fattaccio che poteva tramutarsi in tragedia, il sospiro di sollievo che tutto si sia risolto solo con un ferito lieve. Ma a Grado Pineta l’altra sera si è temuto il peggio. —

Leggi la notizia su Il Piccolo

L'articolo Terrore a Grado, senegalese armato di macete tenta di decapitare un passante: “Da mesi insulta il popolo italiano” proviene da Rassegne Italia.