Professor Zangrillo: “Bisogna Sanzionare chi sui Media spaventa gli Italiani con toni allarmanti”

Da SputnikNews Sanzionare chi sui media diffonde allarmismo riguardo ai temi della pandemia, questo quanto farebbe il professore Zangrillo, che chiede un atteggiamento di convivenza con il Covid-19. Netta presa di posizione contro chi sui media crea allarmismo o spaventa le persone riguardo al Covid-19 da parte del professore Alberto Zangrillo, direttore del Dipartimento di anestesia e terapia intensiva dell’ospedale San Raffaele di Milano.

Per Zangrillo “i media si sono innamorati del filone Covid”, tuttavia crede che “c’è un enorme responsabilità di chi comunica: ad un qualsiasi personaggio in cerca di autore è sufficiente parlare di una delle 24 lettere dell’alfabeto greco e si ritrova scienziato”, dice intervistato dall’Adnkronos Salute.

Ma Zangrillo rassicura i lettori: “State tranquilli, però: su 100 persone che parlano quotidianamente sui media, forse una ha visto negli occhi la malattia”.

Ecco perché il professore crede che “spaventare le persone con toni allarmanti andrebbe sanzionato”.

Zangrillo ne fa una questione di igiene mentale. Perché “una percentuale importante di persone vive nel terrore, in attesa della fine del mondo. Dobbiamo con urgenza riportare tutti ad un livello di consapevolezza razionale”. Bisogna spostarsi su un piano di convivenza con il virus, spiega, altrimenti si cade in una situazione “tragicomica planetaria con effetti devastanti sul piano sociale culturale esistenziale economico e sanitario”.

Leggi la notizia su SputnikNews

L'articolo Professor Zangrillo: “Bisogna sanzionare chi sui media spaventa gli italiani con toni allarmanti” proviene da Rassegne Italia.