Macerata, 16enne italiana aggredita e picchiata in strada dal fidanzato marocchino. Salvata da un passante

Di Paola Pagnanelli – Macerata 26 luglio 2021 – Fuori di sé per l’abuso di alcolici e di stupefacenti, se la stava prendendo con la fidanzata in mezzo alla strada. Ma la scena violenta ha attirato l’attenzione di un passante, che subito è intervenuto in difesa della ragazzina e poi ha chiamato i carabinieri della compagnia di Macerata. Ora lui, un 17enne, è ricoverato in ospedale.

È successo l’altra notte, in via Roma. Erano circa le 4 quando un uomo, uscito per portare a spasso il cane, ha visto in strada la coppia impegnata in una discussione piuttosto accesa. Il passante ha capito subito che il ragazzino, un marocchino, era decisamente fuori controllo, e quando ha visto che dopo le parole stava anche iniziando ad alzare le mani sulla giovane – una 16enne maceratese –, non ha esitato a mettersi in mezzo per difenderla.

Una volta messa in salvo lei, l’uomo ha allertato il 112, e con i carabinieri in via Roma è arrivata anche un’ambulanza del 118. Per fortuna la giovane non dovrebbe avere riportato conseguenze fisiche rilevanti da quella aggressione, ma gli operatori sanitari del 118 si sono accorti subito che il 17enne non era per niente in sé: ubriaco e sotto l’effetto di qualche sostanza, il ragazzo era del tutto ingestibile e in condizioni psicofisiche molto compromesse.

Così, per lui, è scattato immediatamente il ricovero in ospedale, visto che non era in alcun modo in grado di tornare a casa da solo. Intanto i carabinieri di Macerata hanno avviato le indagini per ricostruire quanto accaduto. A quanto sembra, sarebbero emersi alcuni elementi interessanti, al di là della violenta discussione avvenuta in strada.

Le indagini sono ancora in corso, tuttavia a breve si potrebbe sapere qualcosa di più. Questo purtroppo non è l’unico caso che segnala una condizione allarmante soprattutto nei più giovani, che sembrano impegnati nell’esasperata ricerca di superare i limiti e di violare le regole, tra danneggiamentirisse e altri episodi caratterizzati – spesso, se non proprio sempre – dall’abuso di alcolici e anche di stupefacenti.

Sembra quasi una reazione forte al periodo di repressione vissuto a causa della pandemia da Coronavirus, come se i ragazzi si dovessero rifare dopo avere rinunciato a una serie di passaggi e appuntamenti importanti della loro vita sociale, degenerando però in comportamenti che non di rado arrivano persino al codice penale.

Proprio a questo fronte i carabinieri di tutta la provincia di Macerata stanno dedicando un impegno rilevante, con delle pattuglie e dei servizi di controllo svolti in modo particolare nelle ore notturne e nel fine settimana. Si tratta di servizi finalizzati in via prioritaria alla prevenzione dei reati, ma se necessario anche alla repressione.

Leggi la notizia su Il Resto del Carlino

L'articolo Macerata, 16enne italiana aggredita e picchiata in strada dal fidanzato marocchino. Salvata da un passante proviene da Rassegne Italia.