Il voto ai 18enni al Senato? Un suicidio per il PD: ecco per chi votano i giovani, ....godono Salvini e Meloni. Sondaggi

Tecne e Agenzia Dire hanno condotto un sondaggio per pesare il voto dei giovani compresi tra i 18 e i 21 anni, alla luce dell’approvazione della riforma che consente ai 18enni di votare anche al Senato. Il via libera definitivo è arrivato l’altro giorno da Palazzo Madama: come influenzerà le intenzioni di voto? Il primo dato che balza all’occhio, forse il più importante, è che il 50 per cento dei giovani non sa se votare o non si pronuncia sulla possibile scelta.

Una percentuale altissima, che la politica dovrà essere brava a catturare quando arriverà il momento del voto. Nel frattempo dal sondaggio emergono ottime notizie per il centrodestra e in particolare per Fratelli d’Italia e LegaIl partito di Giorgia Meloni è il preferito nella fascia 18-21 anni con il 23 per cento dei consensi (20,6 nel complesso), mentre quello di Matteo Salvini segue al 22 per cento (20,4 totale). Bene anche il Pd che raccoglie il 21 per cento (19,6), malissimo invece il Movimento 5 Stelle.

I grillini, infatti, sembrano avere scarsissima considerazione tra i più giovani: solo il 9 per cento li voterebbe (15,1 totale). Seguono Forza Italia e Azione, entrambe al 6 per cento. Un po’ più staccata Sinistra Italiana (4 per cento), mentre Verdi e +Europa si attestano entrambe al 2 per cento.

Leggi la notizia su Libero Quotidiano

L'articolo Il voto ai 18enni al Senato? Un suicidio per il PD: ecco perché votano i giovani, godono Salvini e Meloni. Sondaggi proviene da Rassegne Italia.