Gli “scienziati” di YouTube censurano Claudio Borghi per “disinformazione” sul Covid: riecco il video “scomodo”

Di  Un video di Claudio Borghi è stato censurato su Youtube. Si tratta di quello che, negli ultimi giorni, aveva avuto oltre 11 mila visioni e che quindi è stato ritenuto essere troppo fastidioso. La cosa è stata segnalata da Fausto S, “Inriverente”, che si è vista notificare la sospensione da Youtube, come potete vedere:

Notiamo come, con grande spirito democratico e liberale, “Youtube non tollera contenuti che mettano esplicitamente in discussione le linee guida fornite dalle autorità sanitarie locali”, una bella frase che è degna della Cina, oppure dell’Iran, oppure degli anni trenta del regime fascista. Una bella censura e via. Ci rendiamo conto che queste parole potrebbero essere domani ampliate a OGNI DISCORSO; politico o economico, che è “In discussione con le linee guida delle autorità sanitarie locali”? 

Il video se la prendeva  con l’insistenza, quasi neonazista, dei giornalisti che continuavano a chiedergli se è vaccinato oppure no ti hanno fatto veramente girare le scatole. Perché bisogna essere chiari: chi si vaccina lo fa per tutelare se stesso, non per tutelare gli altri, in quanto ci sono casi acclarati in cui i vaccinati hanno tranquillamente trasmesso l’infezione, come caduto ad esempio sulla portaerei Ark Royal della Marina britannica.

Comunque, grazie a Inriverente, rieccovi il video, caricato su Odysse, piattaforma che si appoggia sulla soluzione blockchain Lbry, e che quindi non è censurabile o cancellabile, anche volendolo.

Certo, se il video facesse 30 mila visioni invece che 11 mila….

Buona visione

leggi la notizia su Scenari Economici

L'articolo Gli “scienziati” di YouTube censurano Claudio Borghi per “disinformazione” sul Covid: riecco il video “scomodo” proviene da Rassegne Italia.