Gestore difende l’assessore che ha ucciso il marocchino: “Era una minaccia, rubava e si masturbava nei locali”

Difende l’assessore leghista Massimo Adiatrici della giunta del Comune di Voghera e racconta le costanti molestie subite dai commercianti di piazza Meardi da parte dell’uomo di 39 anni di origini marocchine ucciso da un colpo di pistola sparato al culmine di una lite nella serata di martedì.

 A parlare è il gestore di uno dei bar della piazza: “Quest’uomo era una costante minaccia per noi, entrava nei locali e rubava il cibo in esposizione, è arrivato anche a masturbarsi in pieno giorno” racconta il gestore. E sul consto dell’assessore Adriatici: “Si tratta di una persona stupenda, si stava interessando del nostro problema da tempo”.

Leggi la notizia corriere.it

L'articolo Gestore difende l’assessore che ha ucciso il marocchino: “Era una minaccia, rubava e si masturbava nei locali” proviene da Rassegne Italia.