Boom di disdette ad Agosto: Il Green Pass acuisce la Crisi dei Parchi Divertimento - "Tempesta Perfetta in arrivo al Turismo col Green Pass"

 

Giuseppe Ira, presidente dell’Associazione Parchi permanenti italiani, ha lanciato l’allarme sull’arrivo della ‘Tempesta Perfetta’ che sta per abbattersi sul settore che egli rappresenta, già per altro duramente provato dalla pandemia.

Dallo scorso anno i parchi hanno attivato un meccanismo di prevendita per rispettare il contingentamento delle presenze ed evitare gli assembramenti alle casse ma pare proprio che la decisione del Governo sul Green Pass non abbia tenuto conto di ciò, lamenta Giuseppe Ira, che fa notare come la maggior parte dei parchi divertimento stia già ricevendo Disdette e Richieste di Risarcimento da parte dei clienti che avevano acquistato biglietti e abbonamenti per date successive al 5 agosto.
"Il provvedimento non è attuabile nella pratica con un termine di tempo così ravvicinato. Le ripercussioni purtroppo sono già evidenti e preoccupanti", ha spiegato Ira, il quale sostiene che il Green Pass, nella formulazione voluta dal Governo, sia del tutto iniquo e giunga con una tempistica del tutto deleteria per un settore già fortemente provato.
“Una decisione che ha ripercussioni purtroppo già evidenti e preoccupanti sulle aziende del nostro settore,(ed a quello Turistico in generale) a cui per l'ennesima volta è riservato un trattamento iniquo, se comparato con luoghi al chiuso come i centri commerciali.

Le attività dei parchi divertimento sono soggette a rigorosi protocolli di sicurezza e si svolgono all'aperto, al pari di spiagge, giardini pubblici e ristoranti all'aperto, accessibili senza green pass...Continua su Articolo Originale...