Secondo il Dr. Peter McCullough i decessi causati dai Vaccini COVID potrebbero essere molto superiori ai dati Ufficiali

 

In una straordinaria intervista della scorsa settimana, il dottor Peter McCullough, professore americano di medicina e aiuto di medicina interna alla Baylor University, ha dichiarato che il mondo è stato sottoposto ad una forma di bioterrorismo e che la soppressione dei trattamenti precoci per la COVID-19 – come l’idrossiclorochina – è strettamente correlata allo sviluppo di un vaccino.”

Il Dr. McCullough ha rilasciato questi esplosivi commenti l’11 giugno scorso, durante un webinar con il Dr. Reiner Fuellmich, un avvocato tedesco che crede che la pandemia sia stata pianificata e che sia “un crimine contro l’umanità.”

Il processo di Norimberga 2.0 è in preparazione: L’OMS e i leader mondiali dovranno rispondere di ‘crimini contro l’umanità’.

Secondo McCullough questo atto di bioterrorismo si sarebbe sviluppato in due fasi – la prima ondata era stata la diffusione del coronavirus, la seconda il lancio [e la promozione forzata] di questi pericolosi vaccini, che, a suo avviso, sarebbero responsabili della morte di un numero enorme di Americani, forse anche 50.000.

Il dottor McCullough che è specialista in medicina interna e in cardiologia, è l’editore di Reviews in Cardiovascular Medicine, senior editor dell‘American Journal of Cardiology, editore del libro di testo Cardiorenal Medicine, e presidente della Cardiorenal Society...Continua su Articolo Originale...