Germania, attacco col coltello al grido di Allah Akhbar: il somalo sarebbe un “malato psichiatrico” (Video)

Di Mia Fenice – Tre morti e quindici feriti di cui cinque gravi. È il drammatico bilancio dell’attacco di ieri pomeriggio compiuto a Wuerzburgnel sud della Germania, da un uomo che ha accoltellato i passanti in pieno centro. L’assalitore di Wurzburg  è di origine somala, ha 24 anni e vive nel centro della Bassa Franconia. Secondo quanto hanno reso noto le autorità regionali bavaresi, di recente era stato internato in un reparto di psichiatria.

Attacco a Wuerzburg, l’aggressore ha avuto problemi psichiatrici

Poche ore dopo l’attentato, in città è giunto il ministro degli Interni bavarese, Joachim Hermann. In una breve conferenza stampa, ha riferito che l’uomo ha avuto problemi psichiatrici e che un testimone lo avrebbe sentito gridare «Allah Akhbar». L’aggressore è stato colpito a una gamba dalla polizia con un proiettile. La polizia ha poi confermato su Twitter: «Abbiamo arrestato un sospetto. Al momento non ci sono prove di un secondo autore. Non c’è pericolo per la popolazione. Si prega di astenersi dal fare supposizioni».

Gli agenti hanno sottolineato che l’assalto tra i passanti è stato condotto da una sola persona perché “non ci sono prove” di altri individui coinvolti. Le aree intorno al luogo dell’attacco, Barbarossaplatz, sono state chiuse per circa due ore, con numerosi mezzi della polizia e ambulanze presenti sul posto. La polizia, allertata intorno alle 17, due ore dopo ha fatto sapere che il sospetto era stato arrestato e che la minaccia era cessata.

I video diffusi in rete

Diversi video diffusi in rete hanno mostrato un uomo di colore, a piedi nudi e con in mano un coltello a lama lunga. L’uomo cammina in una sorta di stato confusionale, probabilmente dopo aver colpito. Una persona tenta di affrontarlo, lui risponde tirandogli addosso un oggetto per allontanarlo, mentre nel frattempo arrivano altri due. Uno porta una divisa, sembra una guardia di sicurezza. Secondo i testimoni oculari ha colpito a caso.  L’uomo poi fugge inseguito da diverse persone.

Wuerzburg, il precedente di cinque anni fa

Il centro bavarese ha già vissuto un’esperienza drammatica cinque anni fa. Il 18 luglio 2016, un adolescente afghano di 17 anni armato di ascia e coltello aveva attaccato i passeggeri di un treno regionale diretto a Wuerzburg. Appena era arrivato in stazione aveva aggredito una donna che camminava sul binario, prima di essere ucciso dalla polizia. Il bilancio era stato di quattro feriti gravi.

Altro arresto

Le forze speciali tedesche hanno arrestato, inoltre, ieri un uomo sospettato di pianificare un attentato terroristico islamista. Il 21enne è stato fermato ieri mentre cercava di entrare in Germania proveniente dalla Francia. Il sospetto voleva acquistare un fucile in Germania, hanno inoltre reso noto le stesse fonti, senza fornire dettagli sull’obiettivo dell’attacco. L’uomo, residente in Francia, aveva ricevuto e divulgato informazioni e istruzioni sulla fabbricazione di ordigni artigianali.

Leggi la notizia su Il Secolo d’Italia

L'articolo Germania, attacco col coltello al grido di Allah Akhbar: il somalo sarebbe un “malato psichiatrico” (Video) proviene da Rassegne Italia.