Genova, Magistratura vuole far luce su caso 18enne ligure grave dopo vaccino


La Procura di Genova ha aperto un fascicolo senza reati e indagati per il caso della 18enne di Sestri Levanti, ricoverata al San Martino in condizioni gravi per trombosi dopo che il 25 maggio, sfruttando l'open day, si era vaccinata con il siero anti-Covid di AstraZeneca.
La Procura di Genova vuole vederci chiaro e capire perché la ragazza 18enne di Sestri Levante è finita in ospedale in gravi condizioni dopo che le è stato somministrato il siero anti-Covid di AstraZeneca: per questo è stato aperto un fascicolo senza ipotesi di reato. Lo riporta l'Ansa.
Nelle prossime ore il pm Stefano Puppo e l'aggiunto Francesco Pinto, si metteranno in contatto con la direzione sanitaria dell'ospedale San Martino, dove è in cura la giovane, per farsi consegnare tutta la documentazione relativa all'iter vaccinale.

La giovane aveva scelto di vaccinarsi contro il coronavirus in forma volontaria sfruttando l'open day organizzato dalla Regione Liguria per gli over 18 lo scorso 25 maggio.

Una volta confermata la diagnosi di trombosi, la ragazza è stata ricoverata d'urgenza al reparto di Neurochirurgia del San Martino. Ieri tra pomeriggio e sera ha subito 2 interventi di neurochirurgia per la rimozione del trombo e la riduzione della pressione intracranica. Oggi è stato riferito che la ragazza "è grave ma stabile"...Continua su Articolo Originale...