Crisanti (Zanzarologo ) in preda all'isteria, vuole schedarci tutti: “Subito Anagrafe Vaccinale e geolocalizzazioni

Dopo aver fieramente contribuito a terrorizzare una nazione per mesiinvocato restrizioni a oltranza per 60 milioni di italiani, il professor (Zanzarologo) Andrea Crisanti ritorna sul suo vecchio, adorato cavallo di battaglia: il sogno bagnato di stampo orwelliano di controllarci tutti. Dichiara infatti ai microfoni di Radio1: «Senza tracciabilità e controlli sul Covid la strada è aperta a qualsiasi variante».

Traduzione: l’estate è alle porte, i dati del contagio sono inesorabilmente in picchiata e sfuma così ogni pretesto per chiedere a Speranza e soci di tapparci in casa ad agosto. Quindi, che si fa? Non potendo rinchiuderci, il nostro zanzarologo domanda di monitorare digitalmente ogni nostro passo e schedare chi sfugge al vaccino.

«Serve un’anagrafe vaccinale nazionale attraverso la quale si possa risalire a chi ancora non è stato vaccinato con l’obiettivo di raggiungere l’immunità di gregge che, con la variante indiana, si ha solo con l’85-90% della popolazione sottoposta a vaccino» tuona Crisanti.

La tracciabilità, altro mantra dello "Zanzarologo" da declinare in salsa sovietica. Già aveva accarezzato l’idea durante l’ottobre scorso, quando suggeri' con nonchalance di «tracciare i movimenti di tutti per contenere i contagi». Per l’occasione tira fuori dalla naftalina l’App Immuni...Continua su Articolo Originale...