Asia Argento vomita odio contro Meloni: “. Non tocco un fascista neanche con un bastone”

“Ma lei è pentita?”. Asia Argento è ospite di Belve su Rai2 e quando Francesca Fagnani le porge la fatidica domanda sembra andare in scena l’attrice, più che la persona. Il tema è quello del vergognoso post pubblicato dalla figlia di Dario Argento contro Giorgia Meloni, fotografata di nascosto al ristorante e insultata pubblicamente, in inglese.

“La schiena lardosa della ricca e svergognata fascista ritratta al pascolo”, recitava il post “internazionale”. “Quella frase fu tradotta dalla Meloni”, è la difesa della Argento, traballante. “Io non ho mai scritto ‘schiena lardosa’, era una metafora mal riuscita sul grasso della schiena dei cammelli“. Anche la Fagnani mostra un certo sconcerto: “Sta peggiorando la situazione, lo sa?”. “Ma non ho mai detto lardosa, lardosa è un po’ forte…  – è la parzialissima marcia indietro di Asia – Dopo le ho chiesto scusa, ci siamo anche parlate e le ho detto: ‘Però io non ho perso i chili dopo la gravidanza con la cocaina, basta fare un po’ di ginnastica. Giorgia, ce la puoi fare'”.

La Fagnani insiste, chiedendole se si è pentita. “Sì sì, mi sono tanto pentita, tanto tanto”. Non convince nessuno, per prima la conduttrice: “Sia sincera”. “Mi sono tanto pentita – assicura ancora la 45enne attrice -. Per quella roba lì ho ricevuto minacce di morte dai fasci, quindi mi sono veramente pentita. Ho avuto tanta paura. Minacciavano i miei figli, mia madre sui social. No no, non toccherò mai più un fascio neanche con un bastone“. Ah beh, allora siamo tutti più sereni.

Leggi la notizia su Libero Quotidiano

L'articolo Asia Argento vomita odio contro Meloni: “Schiena lardosa come il cammello. Non tocco un fascista neanche con un bastone” proviene da Rassegne Italia.