Via il Coprifuoco in Spagna e Belgio, la Grecia riapre le Spiagge. E l’Italia vorrebbe attrarre Turisti?

 

Via il coprifuoco in Spagna e Belgio, la Grecia riapre le spiagge: in Europa è gara a riaprire, anche in vista della stagione estiva e del turismo, ma in Italia ancora non si sa' nemmeno se e quando verranno allentate le restrizioni.

E’ ovvio che con un ritardo del genere, nonostante le belle parole del premier Draghi “Prenotate le vacanze in Italia” – allo stato attuale è difficile che i turisti stranieri sceglieranno il nostro Paese.

In Spagna via il coprifuoco

La Spagna ha deciso di rimuovere alcune delle restrizioni imposte negli ultimi mesi per contrastare la pandemia, a partire dal coprifuoco.

Madrid ha infatti revocato lo stato di emergenza in vigore da ottobre, consentendo agli spagnoli di viaggiare tra le regioni per la prima volta da sei mesi. La misura, la cui revoca era stata annunciata nei giorni scorsi, è scaduta a mezzanotte. In gran parte delle regioni, la fine delle misure eccezionali ha significato anche la revoca del coprifuoco, salutata con gioia dai residenti di molte città che si sono riversati nelle strade e nelle piazze.

Migliaia di cittadini sono scesi in piazza allo scoccare della mezzanotte nella capitale Madrid, ma anche a Barcellona, Siviglia, Valencia, Malaga e Salamanca.

Anche in Belgio il governo ha deciso di abolire il coprifuoco la notte tra venerdì e sabato dopo settimane di miglioramento della situazione epidemiologica. A Ixelles, città della regione di Bruxelles, diverse migliaia di persone si sono radunate la scorsa notte in Place Saint-Croix.

La Grecia riapre le spiagge

Infine, la Grecia, per salvaguardare una delle sue principali fonti di reddito, il turismoil Paese ha riaperto questo sabato le sue spiagge, una settimana prima dell’inizio ufficiale della stagione turistica, il 14 maggio. In Grecia anche i musei riapriranno il 14 maggio, seguiti dai cinema all’aperto il 21 maggio e dai teatri il 28 maggio.

L’Italia non è ancora nelle condizioni di attrarre turisti stranieri

In un quadro simile, con due competitor – come si dice oggi – come Spagna e Grecia che sono attrezzati a far ripartire a tutti gli effetti il turismo, il fatto che dal 15 maggio che i cittadini Ue potranno entrare in Italia senza dover fare la quarantena non sembra sufficiente a richiamare i turisti stranieri.

Senza dimenticare che ancora vige il Coprifuoco alle 22, mentre in altri paesi turistici e' stato tolto (completamente).

Leggi Articolo Intero...