La Lega umilia il Partito Democratico in piazza: il gazebo dei “piddini” è completamente vuoto

Si è trattato di un modo anche per ritrovare il contatto diretto con gli elettori, interrotto bruscamente a causa dell’emergenza sanitaria. “Dopo un anno di chiusura e al nostro fianco ci saranno anche i produttori”, aveva annunciato Matteo Salvini nell’introdurre l’iniziativa. “È un altro segnale di ritorno alla vita e alla normalità, siamo orgogliosi di celebrarlo a difesa dell’Italia”. Ovvio che la scelta del Piemonte e di Torino in particolar modo sia stata tutt’altro che casuale, dato che sul capoluogo si accenderanno i riflettori della politica per scegliere il successore del sindaco Chiara Appendino, che il centrodestra si augura possa diventare Paolo Damilano.

Sotto il post di Salvini si è scatenata la bagarre tra sostenitori del Carroccio ed oppositori, che hanno voluto commentare l’immagine del raffronto tra i due gazebo. “Prima #Zingaretti e ora #Letta ….questa è la differenza. #Tipiacevincerefacile”, commenta sui social un’internauta.“Ormai pure quelli del #pd si sono stancati del #pd. Parlamentari inclusi!”, commenta con ironia un altro follower. “Eh niente… quelli del PD purtroppo non riescono più a fare opposizione neanche così… Il gazebo l’hanno scelto “verde padano” per farti pubblicità…”, aggiunge un altro utente.

Non sono mancate le battute in calce al post: alcuni hanno voluto sottolineare le parole al miele rivolte al rivale dal segretario dem su Sky Tg 24.

Leggi la notizia su Il Giornale

 

L'articolo La Lega umilia il Partito Democratico in piazza: il gazebo degli “anti-italiani” è completamente vuoto proviene da Rassegne Italia.