Vaccino Johnson & Johnson sospeso anche negli USA, consegne rinviate in Europa e dosi ferme in Italia

 

La Food and Drug Administration ha chiesto la sospensione precauzionale immediata delle somministrazioni del vaccino J&J. Distribuzione rimandata in Ue e 184mila dosi «stoccate» all’hub nazionale della Difesa di Pratica di Mare

Nella giornata di martedì — come anticipato dal New York Timesla Food and Drug Administration ha chiesto di fermare le somministrazioni di Johnson & Johnson con effetto immediato. La sospensione è già operativa nei centri federali, mentre i singoli Stati potrebbero, in teoria, decidere altrimenti.

La decisione si deve alle reazioni di sei donne di età compresa tra i 18 e i 48 anni nelle due settimane successive al vaccino: hanno sviluppato una rara malattia legata ai coaguli di sangue. Una delle sei donne è morta, un’altra è in condizioni critiche.

L’Agenzia europea per i medicinali (Ema) ha dichiarato, in seguito all’annuncio degli Stati Uniti, che «al momento non è chiaro se esista un nesso causale tra la vaccinazione con il farmaco contro il Covid-19 di Johnson & Johnson e i casi di coaguli di sangue». Il comitato per la sicurezza dell’agenzia europea «sta indagando e deciderà se potrebbe essere necessaria un’azione normativa»...Continua su Articolo Originale...