Piano pandemico, Speranza non poteva non sapere. La pm Rota: “Il capo di Gabinetto doveva riferire al ministro”

Da Affari Italiani – Coronavirus e Piano pandemico mai aggiornato: “Speranza sapeva? Immagino sia compito del capo di gabinetto riferire al ministro, ma non posso escludere che ci sia stata qualche omessa comunicazione”. Lo ha affermato il pm di Bergamo Maria Cristina Rota in un’intervista a Radio 24 rispondendo alla domanda se il ministro della Salute Roberto Speranza potesse non essere informato dal suo capo di gabinetto della volontà di ‘affossare’ il report scritto dal ricercatore Francesco Zambon pubblicato e poi sparito dal sito dell’Oms.

Agli atti dell’inchiesta c’è una mail in cui il direttore aggiunto dell’Oms Ranieri Guerra scrive al presidente dell’Istituto superiore della Sanità Silvio Brusaferro: “Il Cdg (interpretato dalla Procura come capo di Gabinetto, ndr) dice di vedere se riusciamo a farlo cadere nel nulla, altrimenti lo riprendiamo insieme”. “Non sono in grado di rispondere se Speranza sapesse o non sapesse – le parole del magistrato in radio – noi abbiamo sentito il ministro in due occasioni, ma in quel momento non eravamo in possesso delle chat ricavate dall’analisi dei cellulari”.

Leggi la notizia su Affari Italiani

L'articolo Piano pandemico, Speranza non poteva non sapere. La pm Rota: “Il capo di Gabinetto doveva riferire al ministro” proviene da Rassegne Italia.