Aperture a fine Maggio? «Non ci stiamo». I Ristoratori annunciano ulteriori Proteste

 


l Governo e le Regioni stanno preparando il piano di riaperture che partirà dal mese di maggio. Ma mentre si discute di protocolli e misure più stringenti per permettere il servizio sia a pranzo che a cena, anche in zona rossa (con due metri di distanza fra i tavoli all'interno dei locali), iniziano a levarsi i primi malumori.

«È inaccettabile», ha tuonato Pasquale Naccari, presidente di Tni Italia. «Se, come si legge dalle agenzie, le aperture dovrebbero essere verso fine maggio siamo di fronte a un evidente segnale di chiusura nei confronti di tutte le attività commerciali.

Ormai siamo allo sfascio, si riesce ad aprire più tardi dell'anno scorso, quando non si conosceva il virus e non c'erano i vaccini», ha attaccato Naccari.

«L'Italia è allo sbando e viaggia senza direzione. Noi non lo accetteremo e non aspetteremo per dimostrarlo...Continua su Articolo Originale...