Vaccini, Enrico Letta: “È importante fidarsi della scienza”. Intanto a Taranto un’altra vittima di AstraZeneca

Enrico Letta ha parlato a lungo di Matteo Salvini durante un incontro a Roma con la stampa estera. In particolare quando è stato tirato fuori l’argomento del vaccino Sputnik il nuovo segretario del Pd ha riservato diverse frecciate all’ex ministro dell’Interno. “Lo invidio molto – ha dichiarato – perché ha un’idea su tutto e dice la sua su tutto, esattamente il modello tipico italiano: tutti ct della nazionale. Ma penso invece che la politica fatta così tutto sommato abbia fatto tanti danni”.

“La pandemia – ha aggiunto Letta – ci ha dimostrato quanto sia importante fidarsi della scienza e di chi ha competenze e responsabilità di prendere le decisioni. A maggior ragione dopo la complessa giornata di ieri”. Il riferimento è ovviamente allo stop alla somministrazione dei vaccini AstraZeneca, imposto in via precauzionale in Italia e in gran parte dell’Europa, con l’Unione che non sta facendo affatto una bella figura per come sta gestendo il tutto.

Intanto a Taranto un’altra vittima del vaccino 

Un uomo di 57 anni è deceduto a Taranto. Lo stesso avrebbe ricevuto la somministrazione vaccinale due giorni fa. La notizia sarebbe stata confermata da ambienti ASL, entro cui l’uomo era molto conosciuto in quanto vi operava per conto di una nota ditta privata. Al momento non si conosce il nome del vaccino che sarebbe stato somministrato al cinquantasettenne.

Leggi la notizia su Pugliapress.org

L'articolo Vaccini, Enrico Letta: “È importante fidarsi della scienza”. Intanto a Taranto un’altra vittima di AstraZeneca proviene da Rassegne Italia.