SputnikV da Record: approvato in un quarto del Mondo

 

La corsa mondiale dello Sputnik V dell’Istituto Gamaleya di Mosca sta procedendo a ritmo serrato. Approvato per l’utilizzo in un quarto del mondo – sullo sfondo della discordia e della divisione suscitate nell’Unione europea sin dallo scorso agosto – lo Sputnik V si sta rivelando un instrumentum regni estremamente incisivo che, a pandemia terminata, avrà contribuito sensibilmente al miglioramento dell’immagine e all’aumento dell’influenza della Russia in ogni continente.

Il secondo vaccino più richiesto al mondo

Numeri ufficiali alla mano – l’ultimo aggiornamento è dell’11 marzo – lo Sputnik V risulta essere uno dei vaccini contro il Covid19 più richiesti del mondo, il secondo per l’esattezza, e le ragioni sono molteplici: elevata e comprovata efficacia (91,6%), possibilità di stoccaggio a temperature non proibitive e rapporto qualità-prezzo competitivo.

L’11 marzo, ottenuta l’approvazione per l’utilizzo in Namibia, lo Sputnik V ha tagliato un traguardo encomiabile: autorizzato ufficialmente dagli enti regolatori di cinquanta nazioni, un mercato potenziale di un miliardo e trecento milioni di persone.

Nei due giorni precedenti, l’uso del vaccino era stato avallato nel regno di Giordania e la Camera di commercio Italia–Russia aveva dato notizia del raggiungimento di un accordo per la produzione in loco...Continua su Articolo Originale...