Spid Obbligatorio dall’ 1 Marzo: ecco le nuove Regole per i Servizi della Pubblica Amministrazione

 

Cambiano le modalità d’accesso ai servizi della Pubblica amministrazione: da oggi bisognerà essere muniti di Spid, di Carta di identità elettronica (Cie) o di Carta nazionale dei servizi (Cns). La novità, entrata in vigore proprio oggi 1 marzo 2021, è contenuta nel Decreto semplificazioni.

Il testo ha stabilito che tutti i servizi online della Pubblica amministrazione siano accessibili mediante una sola identità digitale, inclusi quelli dell’Agenzia delle Entrate.

La novità per il momento interessa solo i privati. Per professionisti e imprese il passaggio avverrà, ma le tempistiche sono più lunghe e saranno stabilite tra qualche tempo mediante decreto attuativo.

Per chi usufruiva già di questi mezzi non cambia ovviamente nulla, ma chi ad esempio accedeva ai servizi dell’Agenzia mediante le credenziali di Fisconline fornite dalla stessa, avrà un “periodo di transizione” al termine del quale non potrà farne più uso.

Le credenziali saranno valide, infatti, fino al 30 settembre 2021. Dopodiché scadranno e sarà necessario ricorrere allo Spid o alla Cie o alla Cns.

FonteVoce Controcorrente