Grazie al covid sono venute a galla le vergognose menzogne dei media sulla Brexit e su Johnson: ecco i dati (Video)

Di  Francesco Amodeo – Chi di noi sovranisti non ha conservato quelle fantastiche pagine di carta straccia dei quotidiani italiani? Pagine in cui commentavano la Brexit facendoci sapere con toni allarmistici che l’Inghilterra sarebbe andata incontro a scarsità di beni di prima necessità e soprattutto di farmaci, non partecipando più ai gruppi di acquisto della fantastica e virtuosa Unione Europea.

Dato che stiamo mettendo in evidenza tutte le volte che gli europeisti sono stati smentiti dai fatti, quale occasione migliore per dimostrare ancora una volta quanto gli europeisti abbiano mentito sapendo di mentire? Quegli stessi giornali che gridavano alla tragedia dell’Inghilterra a causa della Brexit, oggi addirittura sono costretti a titolare a favore di Boris Johnson per la sua campagna di immunizzazione.

Sono stati vaccinati in tempi record oltre venti milioni di inglesi. E non certo perché gli infermieri della Gran Bretagna abbiano la mano più veloce dei colleghi italiani, ma semplicemente perché aver abbandonato l’Unione Europea rende tutto più efficiente e più veloce. Puoi firmare contratti in autonomia, puoi far valere le condizioni migliori per il tuo paese e non per quelli egemoni in Europa, non devi subire gli sgambetti dei cugini europei che bypassano gli accordi dell’Unione per arrivare prima degli altri. In pratica sei sovrano in casa tua: decidi e agisci nell’esclusivo interesse del tuo popolo.

Sia chiaro, non entro nel merito del fatto che gli attuali vaccini siano o meno nell’interesse di un popolo o che siano ancora in fase sperimentale, rendendo di fatto i vaccinati più simili a cavie che a pazienti. Non è questo lo scopo di questa riflessione. Quale sia l’utilità o il danno di questi vaccini, ognuno ha gli strumenti per valutarlo in piena autonomia, e nessuno dovrebbe condizionare questa scelta, tutelando sempre la libertà di decidere sui trattamenti sanitari.

Ma torniamo all’analisi politica: da una parte i paesi dell’Unione Europea litigano, provano a farsi le scarpe a vicenda, se la vedono con contratti non rispettati e rimangono fanalino di coda nelle vaccinazioni. Dall’altra parte i paesi sovrani decidono, acquistano, scelgono le condizioni migliori del mercato in autonomia e procedono spediti verso l’obiettivo. Ancora una volta sulla Brexit vi hanno mentito, ancora una volta le previsioni degli europeisti sono state clamorosamente smentite dai fatti: fuori dall’Europa c’è vita, e solo uscendo si diventa immuni dalla peste europea.

Leggi la notizia su RadioRadio

L'articolo Grazie al covid sono venute a galla le vergognose menzogne dei media sulla Brexit e su Johnson: ecco i dati (Video) proviene da Rassegne Italia.