Delirante attacco del guerrafondaio Biden contro Putin: “È un assassino, la pagherà molto cara”. Torna la guerra fredda

Improvvisamente sale alle stelle la tensione tra Stati Uniti e Russia, tutto a causa delle ultime dichiarazioni di Joe Biden. “Lei conosce Vladimir Putin. Pensa che sia un killer?”, gli ha chiesto George Stephanopoulos in diretta tv su Abc. “Lo penso”, è stata la risposta secca del presidente americano, che ha poi aggiunto che il leader del Cremlino “pagherà un prezzo” per aver tentato di influenzare le elezioni presidenziali del 2020.

Ovviamente la reazione da Mosca non si è fatta attendere, con il portavoce Dmitri Peskov che ha respinto tutte le accuse, definendole “completamente infondate”. Però il rapporto della National Intelligence, che coordina tutte le agenzie degli 007, esiste ed è pesantissimo nei confronti di Putin e della Russia: da tale documento sulle interferenze nelle elezioni americane è emerso che è stato il leader del Cremlino ad autorizzare in prima persona le operazioni per denigrare la campagna presidenziale di Biden e sostenere la rielezione di Donald Trump.

Addirittura Putin è accusato dagli Stati Uniti di essere ricorso anche a persone vicine agli 007 russi o influenzando persone vincine a Trump. Anche se nel rapporto non si fa alcun nome, quanto riportato sembra riferirsi a Rudy Giuliani, l’ex avvocato di Trump che gestì le trame ‘ucraine’ contro Biden, gettando sospetti di corruzione su Biden. Il quale adesso ha reagito con delle dichiarazioni pubbliche clamorose, che avranno conseguenze importanti.

Leggi la notizia su Libero Quotidiano

L'articolo Delirante attacco del guerrafondaio Biden contro Putin: “È un assassino, la pagherà molto cara”. Torna la guerra fredda proviene da Rassegne Italia.