Heineken, crollano i conti causa Pandemia: licenziati in 8mila

 


Il gigante della birra olandese Heineken, numero due al mondo, taglierà circa 8mila posti di lavoro in tutto il mondo. Lo ha annunciato il gruppo comunicando i conti annuali, chiusi con una perdita netta di 204 milioni di euro, pari ad un crollo del 109% rispetto all'anno precedente.

È stato "un anno di interruzioni e transizioni senza precedenti", ha dichiarato l'amministratore delegato, Dolf van den Brink. Le misure restrittive imposte per la pandemia Covid-19, con bar e caffetterie chiusi in molti Paesi, hanno causato un calo delle vendite del 17% a 23 miliardi di euro...Continua su Articolo Originale...