Ex grillino svergogna il M5S: “Attaccano Renzi per l’Arabia Saudita? Loro baciavano la pantofola a Cina e Venezuela”

Non accenna a placarsi la polemica sulla presenza di Renzi in Arabia Saudita per una conferenza, pagato da quel Mohammed Bin Salman che è accusato da un rapporto Cia di aver organizzato l’omicidio del giornalista Jamal Khashoggi. Ma c’è anche chi la vede in maniera diversa. E’ il giornalista Nicola Biondo, in passato al servizio della comunicazione del Movimento 5 stelle, che scrive un tweet velenoso. “È vero: l’Arabia Saudita, Renzi, la vergogna dell’omicidio Khashoggi, il Principe.

Tutto giusto. Ma quando il principale partito italiano (oggi #moderatoeliberale) baciava la pantofola di Putin, del regime cinese, di Maduro, mi sapete dire dove eravate?” L’accusa è effettivamente circostanziale e dettagliata. In effetti i 5 stelle si sono fatti riconoscere in passato per le loro posizioni di vicinanza a regimi come quello cinese (un modello, secondo l’ormai ex grillino Alessandro Di Battista), o non si sono mai smarcati dal dittatore Maduro in Venezuela, e hanno sempre mostrato di apprezzare un altro leader come Vladimir Putin, non proprio un campione dei diritti umani.

Insomma, la storia delle fascinazioni italiane per le dittature straniere è piena di peccati. E nessuno può scagliare la prima pietra.

Leggi la notizia su Il Tempo

L'articolo Ex grillino svergogna il M5S: “Attaccano Renzi per l’Arabia Saudita? Loro baciavano la pantofola a Cina e Venezuela” proviene da Rassegne Italia.