Bucatini al Coniglio all’ Ischitana


Ingredienti per 4 persone

Un coniglio intero
10 pomodorini del piennolo
una testa di aglio, intera
prezzemolo
timo
peperoncino
2 dl di vino bianco secco
40 g di strutto
1,5 dl di olio e.v.o.

sale q.b.
Bucatini di Gragnano IGP Pasta Di Martino

Innanzitutto, il coniglio

La tradizione vuole il coniglio di fossa ischitano (difficile, se non addirittura impossibile, da trovare fuori dall’isola): voi però potrete accontentarvi di un *buon* coniglio, magari allevato all’aperto o almeno non troppo giovane e quindi in grado di reggere le lunghe cotture. La cottura, infatti è uno dei segreti di questo piatto.

La tradizione vuole poi che vengano usate anche le interiora. Per cui, se volete essere rispettosi della ricetta originale, pulitele bene o fatele pulire dal vostro macellaio, e mettetele a bagno in acqua e fettine di limone per circa 2 ore. Altrimenti soprassedete e accontentatevi dei soli pezzi di carne.

Il coniglio va tagliato con cura, in dieci pezzi e stando attenti a non spezzare le ossa, e fatto asciugare bene in un colapasta rivestito da un canovaccio (non trattato con ammorbidenti)...Continua su Articolo Originale...