Norvegia, 23 morti dopo il vaccino. 13 a causa degli effetti collaterali. Esperti: “Bloccate le vaccinazioni Pfizer”

Di – Anche se questo può sembrare un po’ ironico, Yang Zhanqiu, virologo dell’Università di Wuhan, invita a sospendere le vaccinazioni con il medicamento Pfeizer, dopo la morte di 23 anziani vaccinati in Norvegia. Il vaccino Pfeizer contro il Covid-19 è stato sviluppato, con grande rapidità, da una base completamente nuova, essendo un vaccino basato sul RNA.

La sua inoculazione su persone anziane in Norvegia sarebbe stata seguita da 23 morti, di cui, secondo le autorità norvegesi, almeno 13 dovute agli effetti collaterali del vaccino stesso, tanto da spingere le autorità sanitarie del paese ad usare cautela nell’uso sulle persone over 80. Sotto accusa sarebbe il meccanismo con cui funziona il vaccino mRNA. Si introducono dei frammenti di RNA che inducono le cellule del corpo umano a produrre alcune proteine del virus, inducendo quindi una reazione d’immunizzazione alle stesse. Secondo i ricercatori cinesi però durante questo processo si possono produrre anche altre proteine o sostanze dagli effetti negativi.

il China Global Times riporta il parere di un altro esperto cinese, che desidera l’anonimato, che ha affermato  che il mondo dovrebbe sospendere l’uso del vaccino mRNA COVID-19 rappresentato da Pfizer, poiché questa nuova tecnologia non ha dimostrato sicurezza nell’uso su larga scala o nella prevenzione eventuali malattie infettive.

I dati su cui si basa l’articolo sono riportati da diverse fonti internazionali, ma appare curioso che sia proprio un ricercatore di Wuhan, da dove è partito questa epidemia, a segnalare la pericolosità del vaccino che dovrebbe iniziare a limitare la  malattia stessa. Comunque presto saranno disponibili anche dei vaccini basati su tecniche più tradizionali.

Leggi la notizia su Scenari Economici

L'articolo Norvegia, 23 morti dopo il vaccino. 13 a causa degli effetti collaterali. Esperti: “Bloccate le vaccinazioni Pfizer” proviene da Rassegne Italia.