Milano, pakistano senza mascherina prende a pugni in faccia i poliziotti: agente finisce all’ospedale

DI Paolo Sturaro – Ancora episodi di violenza in varie città. I poliziotti hanno arrestato un immigrato con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo si aggirava per il centro di Milano, nella zona di Porta Venezia, senza mascherina. Gli agenti di una pattuglia l’hanno richiamato e lui ha opposto un netto rifiuto a seguire le regole. Poi ha aggredito uno degli uomini in divisa.

Senza mascherina in zona Porta Venezia a Milano

Il tutto è avvenuto in piazza Oberdan. L’immigrato è un pachistano di 36 anni, irregolare e con precedenti. Stava camminando quando dal finestrino dell’auto gli agenti l’hanno notato dicendogli di rispettare le misure di sicurezza. Lui ha fatto finta di nulla. Allora, come riporta il sito Ansa, i due lo hanno raggiunto intimandogli di indossare la mascherina. Per tutta risposta lui ha colpito con un pugno uno dei poliziotti. Immediata la reazione delle forze dell’ordine, che lo hanno immobilizzato e arrestato. L’agente colpito, un 24ene, è stato trasportato in codice verde al Fatebenefratelli e ha riportato una prognosi di 10 giorni per una contusione al naso.

Leggi la notizia su Il Secolo D’Italia

L'articolo Milano, pakistano senza mascherina prende a pugni in faccia i poliziotti: agente finisce all’ospedale proviene da Rassegne Italia.