Ora lo dice l’Oms: “Stop alle terze dosi sino al 2022. I booster non vanno dati alle persone sane o già vaccinate”

Di Il presidente dell’Organizzazione mondiale della sanità Tedros Adhanom Ghebreyesus ha chiesto uno stop globale alle iniezioni booster del vaccino Covid fino al prossimo anno, sostenendo le dosi supplementari dovrebbero andare alle nazioni a basso reddito e non a persone vaccinate “sane”.

“Sto chiedendo un’estensione della Moratoria (della terza dose) fino almeno alla fine dell’anno, per consentire a tutti i paesi di vaccinare almeno il 40% della sua popolazione”, ha detto Tedros in un briefing di mercoledì. Ha aggiunto che, mentre quasi tutti i paesi più ricchi hanno raggiunto la soglia di vaccinazione del 10%, e alcuni due terzi hanno colpito il 40% di marchio, “non un singolo paese a basso reddito ha raggiunto il bersaglio”.

C’è stato un sacco di parlare del patrimonio netto del vaccino, ma troppo poca azione. Non vogliamo più promesse – vogliamo solo i vaccini. Il capo dell’OMS ha riconosciuto che potrebbe esserci il bisogno di amministrare ulteriori dosi a persone con sistemi immunitari compromessi o che non sono più di produrre anticorpi “, ma hanno insistito che, per ora, i booster non dovrebbero essere dati a coloro che sono relativamente sani e già vaccinato.

Non vogliamo vedere un uso diffuso dei booster per persone sane che sono completamente vaccinate. Tedros non ha fermato le proprie parole nell’affrontare le grandi aziende farmaceutiche e i loro alleati nei governi in tutto il mondo, sostenendo che le aziende si occupano solo di affermati che pagano “top-dollar” mentre le nazioni più povere ricevono poco e tardi.

Ha affermato: “Non rimarrò in silenzio quando le aziende e i paesi che controllano la fornitura globale dei vaccini pensano che i poveri del mondo dovrebbero essere soddisfatti degli avanzi”. Poiché i produttori hanno dato la priorità o sono stati obbligati legalmente a soddisfare le offerte bilaterali con paesi ricchi disposti a pagare i paesi in dollari, a basso reddito sono stati privati ​​degli strumenti per proteggere la propria gente.

L’obiettivo dell’OMS è di giungere al 40% di vaccinazioni mondiali, soprattutto nelle zone più povere, e per questo motivi cerca di distribuire meglio le dosi, fra ti, invece che darne millanta ad alcuni paesi ricchi e zero a quelli poveri.

Leggi la notizia su Scenari Economici

L'articolo Ora lo dice l’Oms: “Stop alle terze dosi sino al 2022. I booster non vanno dati alle persone sane o già vaccinate” proviene da Rassegne Italia.