“Non sarò vittima di femminicidio”: 26enne italiana tenta di sgozzare il fidanzato tunisino con un coccio di bottiglia

(ANSA) – GENOVA, 04 SET – Ha ferito il compagno con un coccio di bottiglia, colpendolo alla gola e all’orecchio. E quando sono arrivati gli agenti della polizia ha spiegato loro di averlo fatto perché “non voleva essere vittima di un femminicidio”. La donna, italiana, 26 anni, è stata arrestata per tentato omicidio.

E’ successo ieri sera in piazza Vittorio Veneto. La donna, con problemi di alcol, ha spaccato una bottiglia e ha aggredito il fidanzato, un tunisino di 36 anni. Secondo quanto ricostruito dagli agenti non sarebbe la prima volta che la giovane mostra atteggiamenti violenti. Lei ha però raccontato di essere stata aggredita per prima e di essersi difesa. L’uomo è stato soccorso dal personale del 118 e trasportato in ospedale. Non è in pericolo di vita.

Leggi la notizia su Ansa

L'articolo “Non sarò vittima di femminicidio”: 26enne italiana tenta di sgozzare il fidanzato tunisino con un coccio di bottiglia proviene da Rassegne Italia.