Discriminazione a scuola: “Insegnanti nella classe di mia figlia hanno chiesto per alzata di mano se fossero vaccinati”

Da Byoblu – Pubblichiamo la mail inviata a redazione@byoblu.com da una mamma di un adolescente che frequenta la terza media, preoccupata dell’ambiente tossico e conflittuale che si starebbe andando a creare all’interno delle scuole.

Buongiorno, Ho iniziato a seguirvi per informarmi meglio riguardo l’argomento vaccini Covid e la questione Green pass; ho trovato i vostri servizi interessanti ed istruttivi.

Mi rivolgo a voi per chiedervi se avete avuto riscontro di quello che sta accadendo nelle scuole pubbliche italiane. Mi spiego meglio: nella classe di mia figlia (terza media), il primo giorno di scuola, alcuni insegnanti hanno chiesto agli alunni per alzata di mano chi era vaccinato.

Mi chiedo, non vige il diritto alla privacy? Il discorso in classe è poi continuato rivolgendo dei plausi ai ragazzi vaccinati e comunicando di complimentarsi con i genitori per la scelta fatta. Non è questa discriminazione?

Tutto questo è avvenuto anche in un’altra classe nello stesso complesso scolastico. Confrontandomi poi con un amico, ho avuto conferma che la stessa cosa è successa nella scuola media che frequenta la figlia.

Un preside conoscente mi ha rivelato che tutti i presidi delle scuole avrebbero ricevuto precise indicazioni dal ministero dell’Istruzione: promuovere la vaccinazione.

Avete avuto riscontro di altri casi nelle scuole? Ma come ci si può difendere da questi atteggiamenti volti a creare solo tensioni tra i ragazzi?

Vi ringrazio fin d’ora

Una mamma

Leggi la notizia su Byoblu

L'articolo Discriminazione a scuola: “Insegnanti nella classe di mia figlia hanno chiesto per alzata di mano se fossero vaccinati” proviene da Rassegne Italia.