Como, aggredisce e tenta di violentare una donna: arrestato un 36enne egiziano “regolare”

Di Mauro Peverelli – A lanciare l’allarme sarebbe stato un automobilista di passaggio lungo viale Lecco. Un uomo stava aggredendo e palpeggiando una donna che cercava di divincolarsi. Una segnalazione repentina che ha permesso alle volanti della polizia di stato di presentarsi velocemente lungo l’arteria del centro cittadino mettendo le manette ai polsi del sospettato.

Al Bassone, ora accusato dal pubblico ministero Massimo Astori di violenza sessuale, è così finito un egiziano di 36 anni residente a Milano, regolare in Italia. La vittima sarebbe invece una donna di origine marocchina. L’aggressione a sfondo sessuale nel pieno della notte tra la giornata di giovedì e quella di venerdì. Da quanto è stato possibile ricostruire l’uomo, in stato di alterazione alcolica, avrebbe iniziato a importunare la ragazza in mezzo alla strada, venendo visto anche da più testimoni. Poi, avrebbe anche cercato (riuscendoci) di palpeggiarla.

A fermare l’aggressione sarebbe stato dunque proprio l’arrivo degli agenti di polizia che hanno bloccato il sospettato portandolo prima in Questura e poi in carcere. La segnalazione dell’accaduto è stata come detto girata alla procura della repubblica che ora indaga sulla vicenda con l’ipotesi di reato di violenza sessuale. Nelle prossime ore il 36enne egiziano verrà sentito dal giudice delle indagini preliminari di Como cui potrà raccontare la sua versione su quanto accaduto. Il pubblico ministero ha chiesto invece la convalida dell’arresto.

Leggi la notizia su Corriere di Como

 

L'articolo Como, aggredisce e tenta di violentare una donna: arrestato un 36enne egiziano “regolare” proviene da Rassegne Italia.