Ora si fa sul serio, ristoratori in rivolta assaltano il Palazzo Montecitorio: duri scontri, cariche della polizia (Video)

Da Affari Italiani Da Roma a Napoli a Milano, scoppia la rabbia dei commercianti, al dettaglio e ambulanti, in tutta Italia. Questa mattina nel capoluogo campano ha preso il via la rivolta di Confcommercio, con le vetrine di oltre mille negozi aperti, nonostante le restrizioni. Tutti hanno messo in vendita articoli ginnici e intimo, considerati beni di prima necessità. In pochi giorni hanno cambiato codici Ateco e potranno quindi restare aperti.

Covid, tensione alla manifestazione degli ambulanti davanti alla Camera

Momenti di tensione anche a Roma, alla manifestazione in corso davanti Montecitorio. Sono stati lanciati alcuni fumogeni. La polizia, che transenna l’area antistante la Camera dei deputati in assetto antisommossa, ha contenuto i manifestanti, che stanno protestando da alcune ore al grido di “libertà, libertà” e hanno tentato di sfondare il cordone di polizia, subendo in risposta la carica delle forze dell’ordine. Subito dopo il comizio di Vittorio Sgarbi gli organizzatori – un gruppo di associazioni – hanno chiamato allo sfondamento. Contro gli agenti numerosi i lanci di oggetti. Potrebbero esserci dei feriti, a quanto risulta al cronista dell’agenzia Dire. Alcune persone sono state portate via reggendole sotto le braccia. Tra queste anche due donne incinte.

Milano, ambulanti in protesta: giornata di tensione

Leggi la notizia su Affari Italiani

L'articolo Ora si fa sul serio, ristoratori in rivolta assaltano il Palazzo Montecitorio: duri scontri, cariche della polizia (Video) proviene da Rassegne Italia.