Fake News e come riconoscerle sul Web


Quante volte hai sentito parlare di fake news? Un termine molto utilizzato soprattutto oggi, al tempo dei social network.

Il termine fake news vuol dire notizie false, si tratta di diffondere informazioni sensazionali inventate, studiate per fare scalpore e far parlare di sé.

Un modo per disinformare ma ottenere tanta visibilità e molte visite, attirando la curiosità degli utenti.

Le ragioni di questa diffusione sono soprattutto economiche. Come abbiamo appena detto la visibilità è l’obiettivo che, di conseguenza, porta a numerosi clic.

Aprire un articolo e leggerne il contenuto genera traffico, questo può essere monetizzato tramite banner pubblicitari.

Di solito, le pubblicità sono pagate tramite numero di visualizzazioni e click ottenuti. Notizie sensazionali, veri “scoop”, ottengono sempre un sacco di visualizzazioni e click.

Ma non solo il guadagno. Ci sono anche ragioni diverse, ad esempio: divulgare una fake news per screditare un avversario politico, oppure, un competitor o un brand specifico.

Non ci sono dubbi che grazie ai social network, le fake news siano maggiormente diffuse rispetto al passato. Oggi, i feed dei social si riempiono di centinaia e migliaia di articoli di notizie, riuscire a fare distinzione tra quelle vere e le fake non è sempre semplice.

Distinguere le fake news dalle notizie reali

Riconoscere una notizia falsa da una vera è molto importante, soprattutto se si ha intenzione di condividerla. In questo caso, si contribuisce a diffondere quella fake news portando ulteriore traffico al sito che l’ha pubblicata.

La prima cosa da fare è verificare la fonte. Se la pubblicazione e diffusione è partita da una testata giornalistica, bisogna essere sicuri che sia accreditata, verificando che nel footer sia presente la P.IVA e le informazioni relative alla registrazione del sito come testata.

Altro controllo è quello di verificare la proprietà del dominio del sito, tramite, ad esempio whois.com. Usando questo servizio puoi sapere l’intestatario del sito. Ci sono alcune estensioni che nascondono questo tipo di informazione, quindi non è sempre detto che funzioni.

Per essere più sicuri, è possibile sempre fare delle verifiche su Google, il motore di ricerca permette di verificare tutte le notizie che vengono pubblicate.

Se viene pubblicata una notizia scandalistica da una testata di dubbia provenienza, puoi provare a fare ricerca di quella news su Google, per vedere se testate più autorevoli l’hanno riportata.

Inoltre, esistono alcuni siti che sono nati per smascherare le fake news, verificando i fatti, si tratta di servizi che vogliono tutelare il diritto d’informazione.

Facebook negli ultimi anni ha deciso di adottare una politica dura contro le fake news, soprattutto perché c’è stata una larga diffusione di questo fenomeno.

Oggi, il numero di notizie false si è ridotto, ma è comunque presente. Per questo motivo è importante sapere come intervenire per effettuare verifiche preventive prima di condividere una notizia.