Cosa vedere a Catania: i posti imperdibili della Città ai piedi dell’Etna



Di ritorno da un viaggio (strepitoso) di 3 settimane alle isole Eolie abbiamo deciso, sulla via del ritorno, di dedicare 2 giorni alla scoperta di cosa vedere a Catania e dintorni.

Se sei curioso di scoprire la città che sorge ai piedi dell’Etna e Aci Castello e Aci Trezza, due splendidi paesi di mare? Partiamo!

Cosa vedere a Catania in un giorno

Se c’è una cosa che abbiamo imparato, fin da subito, di Catania è che ogni sua strada è un mondo a sé. Distrutta nove volte e altrettante volte risorta, Catania è oggi uno dei centri più popolati della Sicilia, “accerchiata” da meraviglie come Taormina, Messina, Siracusa, Ragusa, Modica e tutto il Val di Noto.

Inizia il nostro walk tour a Catania

Percorrendo la lunghissima e trafficassima Via Vittorio Emanuele II, che congiunge il porto al cuore del centro città, arriviamo in Piazza del Duomo, dove di fronte alla cattedrale barocca di Sant’Agata si erge uno dei simboli della città: La Fontana dell’Elefante.

Poco distante un gran vociare attira la nostra attenzione.

Piscarìa, il mercato del pesce di Catania

Dietro alla seconda fontana della piazza, quella dell’Amenano, scendono i gradini che portano alla “Piscarìa”il mercato del pesce di Catania. Le urla dei pescatori alla ricerca di nuovi clienti si mischiano ai colori della loro mercanzia creando un vero caleidoscopio di emozioni che rendono la Piscaria una tappa imprescindibile in una visita a Catania.

Oltre ai banchi dove acquistare pesce si trovano un’infinità di ristoranti dove poter gustare le specialità ittiche della città. Noi decidiamo di sedere ad uno dei tavolini di MM Street Food: davvero un’ottima scelta!

Altra tappa imperdibile è quella presso uno dei mille chioschi che si possono trovare disseminati in città per sorseggiare un tipico Seltz Limone e Sale...Continua su Articolo Originale...