Vaccini “poco efficaci”: in Emilia Romagna 7 morti da Covid, erano tutti vaccinati tranne un 45enne

(ANSA) – Quasi cinquecento nuovi casi di Coronavirus in Emilia-Romagna e altri sette morti, tra cui un 45enne del Cesenate, a quanto pare non vaccinato. I contagi attivi diminuiscono, anche per la crescita dei guariti e i ricoveri restano sostanzialmente stabili. Secondo il bollettino quotidiano diffuso dalla Regione, i nuovi positivi sono 497, su 24.234 tamponi, età media 35,1 anni.

194 asintomatici. Nelle province al primo posto c’è Parma con 72 nuovi casi, poi Reggio Emilia (70), mentre Bologna segna 60 contagi più dieci dell’Imolese. I guariti sono 1.539 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 385.576. I casi attivi sono 15.589 (-1.049), il 97,2% in isolamento a casa. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 51 (+2), 391 quelli negli altri reparti Covid (-5).

Dei sette decessi, due sono in provincia di Parma (un uomo di 59 anni e una donna di 82), uno in provincia di Reggio Emilia (una donna di 83 anni), tre in provincia di Bologna (due donne, di 59 e 78 anni, e un uomo di 92) e uno in provincia di Forlì-Cesena, secondo il Corriere di Romagna non vaccinato. Si avvicina il traguardo di sei milioni di dosi di vaccino dall’inizio della campagna: alle 14 ne sono state somministrate complessivamente 5.973.091, 2.787.721 sono le persone che hanno completato il ciclo.

Leggi la notizia su Ansa

L'articolo Vaccini “efficacissimi”: in Emilia Romagna 7 morti da Covid, erano tutti vaccinati tranne un 45enne proviene da Rassegne Italia.