Cittadinanza, l’anti-italiano Toscani: “Salvini non vuole lo Ius Soli? Fatelo lo stesso”. Poi i soliti insulti all’Italia

Di – Non risparmia frecciate nei confronti del Partito democratico e dell’accozzaglia di anime politiche che convivono al suo interno, Oliviero Toscani, ma al contempo si dice entusiasta del fatto che lo Ius Soli sia tornato finalmente alla ribalta. Oltre a ciò, tuttavia, come suo solito, calca ulteriormente la mano arrivando a chiedersi se davvero gli innumerevoli extracomunitari presenti sul territorio nazionale sarebbero felici di diventare italiani vista la pochezza del Paese in cui sono ospitati.

Ma come vede il celebre fotografo radical chic la scelta di affidare il Pd nuovamente nelle mani di Enrico Letta? Proprio quell’Enrico Letta silurato da Matteo Renzi il quale, fino a pochi giorni prima della pugnalata alle spalle dell’ex collega di partito, continuava a rassicurarlo. Un episodio divenuto celebre, che lo stesso Oliviero Toscani vuole ricordare nel momento in cui commenta la scelta del neosegretario. “Spero che dopo lo ‘stai sereno’ abbia capito come tirare i fulmini, che abbia capito che non deve stare sereno sennò verrà fregato”.

Le grane del Partito democratico, tuttavia, sono ben altre, e prescindono da chi si trova al timone. “Il problema non è Letta ma questo Pd. Ci sono i democristiani, i comunisti diventati democristiani e i democristiani diventati comunisti”, spiega il fotografo all’AdnKronos. Un vero e proprio guazzabuglio la compagine di centrosinistra, all’interno della quale è difficile cogliere un pensiero dominante e, soprattutto, comune. “È un insieme di tanti residuati bellici politici che sicuramente non andranno mai d’accordo”, attacca ancora senza troppi giri di parole.

“Voglio rilanciare lo Ius soli ha promesso Letta ai suoi. Si tratta di una “norma di civiltà. Io sarei molto felice se il governo di Mario Draghi fosse quello in cui dar vita alla normativa dello Ius soli”. Un concetto ribadito con energia dal neosegretario dem, cosa che aveva scatenato le reazioni positive di Liberi e Uguali e grillini e le critiche di Matteo Salvini.“Lo Ius Soli è una priorità italiana”, dichiara il fotografo. Gli extracomunitari “sono dei nostri concittadini, vanno a scuola, parlano la nostra lingua e sono nati qua. Piuttosto chiediamogli se veramente vogliono essere italiani, in un paese dl genere non ne sarei così sicuro”.

Sulle critiche da parte del segretario del Carroccio, Toscani così commenta:“Salvini vada in spiaggia al Papete. Quando avrà pieni poteri potrà fare quello che vuole, per ora per fortuna non li ha. Per fare un giusto Governo bisogna ascoltare Salvini e fare esattamente l’opposto”“Penso che Draghi lo abbia preso per questo per capire cosa deve fare e cioè il contrario di quello che dice Salvini”, affonda ancora il fotografo.

Leggi la notizia su Il Giornale

L'articolo Cittadinanza, l’anti-italiano Toscani: “Salvini non vuole lo Ius Soli? Fatelo lo stesso”. Poi i soliti insulti all’Italia proviene da Rassegne Italia.